domenica 26 aprile 2009

Carità senza limiti


E' da tanto che sto meditando sulla carità, la regina di tutte le virtù. Essa nasce dall'umiltà che ne è, appunto, la sorgente più alta. L'umiltà ti mette a servizio di Dio e dei fratelli.

Oh Signore, fa' che il mio cuore sia ripieno di carità, ma non di quella carità a buon prezzo verso chi già mi vuole bene, ma verso chi vuole togliermi la tunica...Questa è vera carità...

Fa', o Signore che io abbia il coraggio di amare coloro che mi sono antipatici...Fa' che abbia il coraggio di dare anche il mio mantello a chi mi chiama in giudizio per togliermi la tunica...Fa', o Signore, che riesca ad essere generosa, a non avere timore di amare (non solo tollerare) coloro che mi odiano..La mia carità non abbia limiti perché ciò che conta è la vita dell'anima. Fa' che abbia l'ansia di portarti le anime più lontane, quelle che non ti conoscono... di cercarle affinché sappiano qual è il vero amore. Basta stare chiusa nel cenacolo del mio cuore, avvinta dalle catene delle mie paure e del concetto di giustizia per salvare la mia faccia e per coprire evidentemente la mia mancanza di umiltà e carità vera...Voglio spendere la mia vita in modo totale, convinta che, fra le braccia della Madonna e di Gesù, non mi può accadere nulla!
Posta un commento