giovedì 25 dicembre 2008

Per un attimo farò silenzio, mi affaccerò alla finestra del mio cuore per vedere se c'è qualcuno che soffre. Sono entrata con il passo felpato nella stanza del mio cuore, dove non entra nessuno se non il Padre Celeste. Voglio spalancare le mie porte, liberarmi dalle mie catene, per poter andare incontro al fratello che soffre. Ma poi la delusione di , bussa alla porta con quella sua forza che non ammette repliche.
Posta un commento