sabato 6 dicembre 2008

I CONDANNATI A MORTE

Ho letto un libro da poco, ma non ricordo il titolo, forse i "Soli della mia vita" di Dominique La Pierre. Era una raccolta di racconti di storie vere che può dare a tutti una valida testimonianza. Il primo fu molto commovente e trattava di un condannato a morte, alla camera a gas, in uno stato dei grandi e civilissimi Stati Uniti, mi pare la Florida. E' vero che aveva compiuto dei delitti gravissimi e che, forse, se fossero capitati nell'àmbito della mia famiglia, avrei dovuto combattere contro me stessa per poter essere coerente con le mie idee. C'è comunque chi ci è riuscito! La vita è un dono...Non abbiamo il diritto di sopprimere una vita, sebbene l'individuo abbia commesso vari crimini. Se Dio usasse fare con noi la medesima cosa, Lui che vede macchie anche negli angeli, saremmo tutti all'inferno! Non dobbiamo quindi arrogarci il diritto di spegnere una vita, compito che è solo di Dio!
Posta un commento