sabato 12 novembre 2011

Libertà psicologica

Dal punto di vista laico esiste una libertà a cui tutti noi tendiamo, quella psicologica. Se ne parla molto perché l'uomo, divenuto fragile, tende a dipendere psicologicamente dal suo e altrui umore. L'uomo è proteso verso questa libertà per il suo bisogno di raggiungere la felicità, un bisogno innato a prescindere dalla religiosità della persona. E' chiaro che la libertà evangelica poggia su quella psicologica... E' la famosa crescita umana di cui tanto si parla che diventa fondamentale in taluni casi quando ostacola quella spirituale... ad esempio quando non siamo più che fermi nelle nostre opinioni e le cambiamo a seconda degli umori altrui. Si parla spesso di autostima. Una ricerca più approfondita dei meccanismi psicologici ha osservato che talune manifestazioni di spacconeria derivano dalla mancanza di autostima, celata da un muro di aggressività, innalzato a mo' di difesa. E' quella carenza affettiva percepita o effettiva che genera questi meccanismi di difesa. La libertà psicologica mira ad essere se stessi in ogni circostanza, sciolti da ogni condizionamento di sorta.
Posta un commento