lunedì 14 novembre 2011

La tentazione di chi sta sulla croce

La libertà evangelica è quindi per certi tratti differente da quella psicologica pur poggiandosi ad essa. La tentazione più intensa di chi sta sulla Croce è quella di sentirsi abbandonati, o meglio, che il male prevalga sul bene e lo travolge con la sua piena. Nel film "Il pianista", la folla degli Ebrei che aspettava di essere trasportata nei campi di sterminio commentava: "Dio non esiste".
Di fronte al male che travolge il bene, viene il dubbio che Dio esista veramente.
Posta un commento