martedì 15 novembre 2011

Il tradimento di Pietro

E ancora mi fa meditare il tradimento di Pietro e l'atteggiamento di Gesù di fronte ad esso. Mi ritorna alla mente come è stato presentato nel film della passione di Mel Gibson. Certe scene suscitano alcuni sentimenti particolari. Sono scene forti che ricordano alcune esperienze personali. Il tradimento è sempre in agguato: la nostra fragilità a volte ci fa cadere in cose che non vorremmo fare. Fu così anche per Pietro che sentì tutta l'umiliazione del suo tradimento. Infatti, dopo averlo tradito, s'inginocchia di fronte a Maria e le confessa il suo peccato affermando di non essere degno nemmeno di essere toccato da Lei. Egli trova conforto fra le braccia di Maria. Questo c'insegna che la Madonna ha un cuore grande e che bisogna ricorrere a Lei pure quando tradiamo Suo Figlio, sicuri di trovare conforto e aiuto. Lo sguardo che corre tra Gesù e Pietro è impressionante. In esso c'è l'amore intenso e sublime di Gesù che sta già subendo sofferenze terribili, un'altra spada, quella del tradimento da parte degli amici, di coloro che lo hanno seguito più da vicino, pesa sul suo Cuore...sulla sua solitudine già così profonda...E' l'abbandono totale e la sofferenza di chi ha tradito e sa di aver ucciso un uomo che sta già per morire...
Posta un commento