giovedì 27 ottobre 2011

Il Creato, segno della tua pace

Ma che cos'è questa vita, se non un pellegrinaggio verso l'eternità? Essa è fatta di cose semplici, genuine. La bellezza dell'eternità è celata nella lucentezza del mare, nel suo incessante movimento che lambisce i duri scogli, si nasconde tra le foglie degli alberi, scuotendole, facendole brillare alla luce aurea del sole.
Il Creato è segno della tua pace, o Signore, perché è uscito dal tuo pensiero, è l'esplosione del tuo amore, segno efficace del tuo dono. Anche l'eternità, uscita dal tuo pensiero, dev'essere qualcosa di straordinario, talmente bella da non poterla raccontare. Essa è la nuova creazione, l'esplosione della tua vita, del tuo amore.
Posta un commento