mercoledì 12 ottobre 2011

Abbracciare la croce... nel silenzio della morte

Atto significativo di Gesù durante la passione fu quello di baciare la sua Croce. Baciare la propria croce non ha nulla di poetico, nemmeno assume la parvenza di poesia. E' molto difficile baciare la propria croce, la propria sofferenza, eppure necessario. Baciare la croce essendo consapevole che essa porterà alla morte, si vive in modo drammatico e cocente. Chi non soffre di fronte all' agonia dei propri cari? Baciare la croce, sanguinanti, doloranti capendo che l'epilogo di essa sarà la morte, è dura. Parlare di croce e vivere la croce, è tutta un'altra cosa.
Posta un commento