domenica 26 dicembre 2010

Un altro fatto sorprendente

Un altro fatto sorprendente che però non fece scalpore come la storia di Anneliese e i diavoli non c'entrano, accadde negli Stati Uniti e anche di questo abbiamo niente di meno che un documento costituito da un filmato, girato da coloro che subirono l'incidente. Storia sorprendente e significativa. Il diavolo non c'entra, la Chiesa nemmeno, ma fa ugualmente riflettere. Si tratta di tre ragazzi che girano con la macchina per le strade del loro Stato. Ragazzi normali, che dicono anche parolacce, che scherzano fra di loro e quindi non si parla di fanatici religiosi, affetti da visionite acuta. Ecco che il ragazzo, seduto sui sedili posteriori, continua a girare un filmato, riproduce i vari dialoghi, insignificanti o meno. I compagni di strada lo esortano a spegnere quella cinepresa e di fare attenzione alla strada che non riescono mai ad azzeccare. Sembrano essersi persi e di vagare sempre nello stesso punto. Per questo motivo continuano ad intimare al ragazzo di spegnere la cinepresa. Egli non li ascolta, fino a che incontrano una ragazza sul ciglio della strada. Chiede un passaggio, la fanno salire sulla macchina ma appare sconvolta. La credono vittima di una violenza. Cercano di farla parlare. Lei non si sbilancia più di tanto, appare con gli occhi sbarrati. I ragazzi intimano ancora al regista in erba di spegnere la sua macchinetta che è forse causa del nervosismo della ragazza, ma ella non parla, continua a tacere con gli occhi sbarrati. Un dramma. I ragazzi comprendono che c'è qualcosa di più. Il filmato s'interrompe nel momento in cui la ragazza indica il punto in cui ha subito l'incidente ed è morta. Anche la macchina dei ragazzi subisce l'incidente e i due che stavano davanti, il ragazzo e la ragazza, muoiono. Sopravvive solo Davide che non sa raccontare ciò che è veramente accaduto durante l'incidente, è sotto choc ma rimane il filmato girato durante il viaggio, testimone verace ed eloquente più di ogni altra cosa. Si fanno delle ricerche in merito alle quali si scopre che è davvero morta una ragazza proprio in quel punto in seguito ad un incidente stradale.....Vero o no, certo, rimane da verificare... Ma io l'ho accostato a tante testimonianze di Maria Simma che ha visto le anime del purgatorio e ha parlato degli incidenti stradali e le loro cause. Ne parlerò in altri post.
Posta un commento