sabato 15 agosto 2009

Maria Santissima Assunta

Giornata di grande festa oggi, giorno in cui vengono liberate tante anime dal Purgatorio. Noi viviamo in previsione dell'eternità, tutto è uno specchio dell'immensità di Dio....

Tu, o Maria, sei quello specchio puro che riflette il cielo con il Tuo candore, la tua trasparenza, la Tua semplicità. Nel Vangelo ci sono scritte poche cose di Te, di come vivesti la Passione del Figlio Tuo, se non che "stavi" ai piedi della Croce. Ma quel verbo "stare" ne dice molto sul tuo conto. Una mamma terrena può comprenderne il senso e il dolore più profondo: stare a guardare la sofferenza immane del proprio Figlio, benedicendo chi gli ha fatto del male ed offrendo quella sofferenza per il bene dell'umanità. Il Vangelo non racconta delle Tue lacrime. Le lacrime sono come una lente d'ingrandimento che trasfigura la realtà.
Posta un commento