domenica 30 novembre 2008

O fiamma viva d’amore che soave ferisci.
O fiamma squarcia la tela
a questo dolce incontro.
O dolce soave piaga
delicata carezza,
Tu parli di vita eterna
cambiando la morte in vita.
O amore che tutto crei
sublime eterna carità,
la tua fiamma è più forte d’ogni cosa,
più forte della morte.
O amato che sul mio petto dolcemente riposi.
D’amore e gloria pieno teneramente m’innamori.
O fuoco nel cui splendorele oscure profondità,
rischiari al mio diletto
portando luce e calore.
O amore che tutto crei
sublime eterna carità,
la tua fiamma è più forte d’ogni cosa,
più forte della morte.
Posta un commento