sabato 29 novembre 2008

L'amicizia è un fattore molto importante della vita dopo la famiglia. L'amico è colui che ti affianca e percorre il cammino con te, senza pretendere di essere una guida. E' colui che condivide la tristezza e la gioia....E' colui che delicatamente ti rialza dopo ogni caduta e ti conduce alla luce per levarti la polvere rimasta attaccata alle tue ginocchia e che tu non vedi. E' lo specchio in cui l'anima si specchia. "Gioisci con chi è nella gioia e piangi con chi è nel pianto". Sembra strano affermarlo ma se "gioire con chi giosce" fosse facile, la Bibbia non lo avrebbe scritto. Ho spesso riflettuto su questo punto ritraendo le riflessioni dalla mia esperienza di vita. A volte quando il cuore è trascinato dai flutti violenti del mare in tempesta, vedere chi ci è vicino, godere della sua vittoria, rimane assi difficile. Eppure lo domanda Dio....E' difficile piangere con chi piange perchè non basta versare qualche lacrima assieme a loro, ma bisogna saper accompagnare l'amico al Calvario, sfidare in qualche occasione i giudizi pesanti della gente che rimbalzano dall'amico a colui che gli è vicino perchè si ci specchia in lui....Sì, ma come amico voglio STARE ai piedi della sua Croce.
L'amico è colui che non giudica mai...è colui che sa tacere ed ascoltare.
Posta un commento