martedì 21 febbraio 2012

Un'insolita preghiera


In fondo alla Basilica di San Giovanni, su un tavolino, ci sono alcune preghiere: foglietti sparsi, sembrano quasi abbandonati là. Guardando più attentamente mi accorgo che è una preghiera insolita. In grassetto vi è scritto: preghiera per i bambini mai nati.
Mi viene da pensare, da riflettere. Non si pensa abbastanza: la vita è il dono più bello ed in fondo i nostri genitori, avrebbero potuto decidere di non farci nascere. A loro deve andare la nostra riconoscenza.
La vita è il dono più grande che abbiamo nonostante il dramma che essa nasconde. È fatta di piccole cose e ci dà l'opportunità di fare del bene... Il demonio sta agendo bene. In nome di una pseudo libertà, induce le coppie a compiere omicidi, oltretutto su innocenti, che non posseggono alcuna voce in capitolo: ogni piccolo ucciso nel grembo della madre, fa tremare il Paradiso ed esultare l'inferno. Su youtube o gloria tv, ci sono vari video che rappresentano chiaramente cosa accade al feto: sono veri e propri omicidi. Tante volte non si pensa abbastanza alle conseguenze delle nostre azioni. Ma come può vivere una mamma sapendo di aver ucciso la creatura che aveva nel grembo? È una ferita che non si rimarginerà più: è una persona a cui si è tolta la possibilità di vivere... e per quale motivo? Chi siamo noi per decidere per questa persona, per privarla di tutto?
Posta un commento