domenica 8 gennaio 2012

Un amore che non condanna

Non si può chiudere gli occhi dinanzi al peccato, anzi riconoscere il male è una caratteristica che l'uomo possiede, importantissima, perché aiuta a discernere ciò che è bene nel corso della propria vita e quindi sceglierlo. Gesù non ha insegnato a mettersi delle grandi fette di salame sugli occhi e a non riconoscere il peccato. Ha insegnato ad amare, a prendere su di sé le conseguenze del peccato altrui per redimerlo, per guadagnarne la conversione.
Posta un commento