domenica 8 marzo 2009

Maria e la mia vocazione

Da quando sono entrata nella mia congregazione, non ho più fatto questi sogni particolari, pur desiderando vederla ancora una volta. Mi ha accompagnato lungo questo cammino molto difficile e poi è tornata a brillare davanti agli occhi invisibili della mia anima. Per questo "temo" di andare in Purgatorio: Dio mi ha donato tanto (almeno...se è vero, già solo, in ogni modo, con la vocazione), ma io ho spesso dubbi, sono egoista, mi lascio dominare dall'impulsività e talvolta manco di carità e sono convinta che essere veramente povera, umile, caritatevole è molto importante che avere tutte le visioni del mondo...delle quali comunque, non si sa perché, rimane un dubbio profondo. Si pensa che non sia vero perché si è pieni di difetti e che ciò sia stato possibile solo se si considera la grande misericordia e umiltà della Madonna. Non so se ho sbagliato a raccontare tutto questo, se così fosse, ditelo pure apertamente. E mi ricordo, soprattutto oggi, i pellegrinaggi a piedi della Madonna della Guardia, l'atmosfera profonda, piena di preghiera e di fede...Sono stati momenti molto belli e irripetibili...
Posta un commento