giovedì 4 agosto 2011

Le sante che hanno contemplato la Passione

Ricordo di aver letto qualche tempo fa, un racconto avente l'imprimatur da parte della Chiesa di una visione di un'anima dannata. Quest'anima attestava il grande odio di satana e delle anime perse per la passione di Cristo e affermava che qualsiasi persona che la contempli, finisce per amare Dio. Ecco il grande potere della Passione di Cristo: ella induce ad amare, converte... pensiamo alla grande e diabolica opera del diavolo quando si è chiesto di togliere il crocifisso dai luoghi pubblici! Numerosi santi sono diventati tali contemplando la passione: ad alcuni è stato concesso di condividere la passione stessa con le stigmate. Come non ricordare san Francesco, san Pio da Pietrelcina, santa Rita da Cascia, santa Gemma Galgani! Non solo: ce ne furono altri che che si abbeverarono a quella inesauribile fonte d'amore e la condivisero con altri: Anna Katherina Emmerich, santa Brigida, santa Faustina Kowalska, santa Virginia Bracelli. Esse si sono abbeverate a quella fonte eterna e ai piedi del Crocefisso, hanno imparato a mettersi a servizio dei fratelli, ad accettare ogni sofferenza nella propria vita con amore e per amore del prossimo e delle anime pi derelitte, associandosi ai Suoi patimenti per la salvezza dell'umanità.
Posta un commento