mercoledì 21 novembre 2012

Cose che contano

Si accende la televisione e di che cosa parlano? Di soldi, di omicidi e cose così belle. Se possono litigano in pubblico, spiattellano sul muso della gente i fatti propri (se sono veri). Insieme con il germe dell'insicurezza, inocula quello della disperazione. La crisi c'è ma è anche esasperata dalle parole dei mass -  media che fanno un male immenso. Soldi... soldi... soldi... Il dio denaro è quello che dà potere, se non ce l'hai anche il diritto alla salute è negato. Ma poi, quello che davvero conta non è di certo il denaro, ha riflettuto sulla vita e sui “valori” che contano oggi. Il giornalista americano era stato fortemente criticato per la sua volgarità, ma guardate, a volte, come un fatto tragico come è stato quello dell'attentato alle Torri Gemelle, lo abbia indotto a tale riflessione. Cito solo alcuni scampoli. “Abbiamo case sempre più grandi, ma famiglie sempre più piccole. Abbiamo più anni di vita, ma abbiamo tolto vita ai nostri anni. Sappiamo contare meglio il tempo, ma non abbiamo tempo da passare con i nostri cari... Ed è quello che conta: stare con i propri cari che non sono eterni, come noi. Abbiamo tolto sapore alla vita che è rimasta una corsa al denaro esasperata anche dalla crisi e abbiamo dimenticato ciò che è essenziale nella nostra vita.
Posta un commento