mercoledì 6 giugno 2012

Le Briciole: Spirito Santo


È passata da poco la solennità dello Spirito Santo. Per quest'occasione ho ricevuto da Carla Zichetti, genovese e fondatrice del movimento delle Briciole, un libretto che raccoglie tutte le conversazioni sullo Spirito Santo tenute dal Cardinale Angelo Comastri. È il grande dimenticato, non si parla tanto di Lui, eppure fa parte della Santissima Trinità, è il Paraclito, il Consolatore...
Ma, penso, che il termine Consolatore, non debba essere solamente inteso come Colui che ci solleva dalla sofferenza, dandoci una pacca vigorosa sulla spalla dicendoci: “Coraggio!”.
Sì, anche questo, ma è pure Colui che ci consiglia, che ci dice come dobbiamo agire per rimanere in Gesù.  
Lo Spirito Santo è Dio, è l'Amore che unisce il Padre al Figlio, ma è pure Colui che unisce la Chiesa a Dio. Lo Spirito Santo è Amore, ed è qualcosa di più di quello umano; la vita cristiana, è quindi divina in quanto in essa agisce lo Spirito Santo che è Dio.
Il libretto illustrava taluni atteggiamenti dettati dallo Spirito Santo che non avevano nulla di straordinario se non nella purezza dell'amore con cui si devono compiere. Alcune Briciole sono addirittura impossibilitate a muoversi, ma sono l'anima del movimento, perché offrono con amore la loro sofferenza. Il cuore della Chiesa, come diceva santa Teresina, è l' Amore, è lo Spirito Santo, perciò vivendo nell'amore si entra nel cuore di Dio. Per cui, facendo ogni cosa con amore si entra nel cuore di Dio... Ma deve essere un amore speciale. Sorridere a chi ci è antipatico, fare un piccolo favore, scrivere una lettera, telefonare a qualcuno che è solo, sono piccole azioni, ma se compiute nello Spirito Santo, ci fanno entrare, appunto, nel cuore stesso di Dio. E come Dio, lo Spirito Santo fa miracoli. Il più grande miracolo? Quello di liberarci dalle catene del nostro egoismo che s'insinua nei recessi della nostra anima senza che noi ce ne accorgiamo... Purtroppo... Egli ci assolve, ci scioglie dai nostri peccati e, nelle nostre cadute, ci rivela la grande misericordia di Dio.
Posta un commento