mercoledì 27 giugno 2012

I video di Medjugorie

Ho cercato alcuni video di Medjugorie su Youtube: mi sembrava impossibile, visto le numerose testimonianze degli eventi straordinari, che non mettessero nulla su Youtube, con la tecnologia odierna. Ed infatti ecco alcuni video testimoni di quegli eventi prodigiosi: il sole che cambia colore e un'apparizione della Madonna durante la Comunione del 25 settembre 2011. La descrizione del video era sintetica, una sola frase che trasuda di tutta la sorpresa dell'esperienza vissuta, della sua intensità, forse anche inaspettata. Dobbiamo ricordare che, come a Lourdes, non vanno solamente i credenti ma gli scettici e i curiosi... E quanto maggiormente ne escono colpiti! La frase era questa: "E poi c'è ancora chi non crede!"
Tutto bene se sotto non ci fossero stati alcuni (la maggior parte) commenti offensivi. La cosa che mi fa rabbia è soprattutto il fatto che hanno guardato apposta questi video... allora un certo interesse c'è.
Io, di solito, vado a vedere video il cui contenuto m'interessa, poi, può capitare che m'imbatta in qualcuno di questi di cui non m'importa minimamente. Quindi, che tipo d'interesse c'è? A che livello? Curiosità, oppure il semplice gusto di rivelare il proprio disprezzo? Sì, perché l'utente non si limita a guardare, ma commenta.
Tra questi nel voglio commentare uno perché riproduce un po' i grandi interrogativi dei non credenti, scettici soprattutto dinanzi alla Chiesa. Questo commento diceva all'utente di non perdere tempo nei discorsi moraleggianti ma di sostenere e approvare i diritti degli omosessuali.
Un commento rabbioso che non fa altro che sottolineare lo smarrimento dei nostri contemporanei di fronte alla legge della Chiesa.
Il non credente, soprattutto colui che non accetta la Chiesa come Istituzione, desidera da essa il riconoscimento di atti contrari alla sua legge; non riesce a comprendere il legame tra Cristo e la Chiesa. Certamente è molto difficile accettare e riconoscere nella persona del Papa o dei sacerdoti il mediatore tra Dio e l'uomo. Non è, però, una cosa inventata da Gesù o da san Pietro, perché quel giorno gli girava così! Se andiamo a vedere fin dall'Antico Testamento Dio sceglie degli uomini come intermediari: non ha mai parlato all'intero popolo direttamente. Il Nuovo Testamento che completa e perfeziona il vecchio svela che la chiave di lettura di tutto è l'amore infinito del Padre, il quale si rende manifesto e concreto con la donazione della propria vita attraverso lo Spirito. Non cambia la sostanza del peccato: il peccato rimane tale, anzi, la venuta di Cristo ne aumenta la gravità. Il mondo segue una legge intrinseca che è quella della natura. Ci sono certe leggi che il mondo e lo stesso universo devono seguire. Non sgarrerebbero per nessuna ragione e quando qualche elemento della natura non segue quelle leggi, ecco che si risolve in un'anomalia, una bizzarria. Sebbene l'uomo con i suoi interventi abbia rovinato l'ecosistema, la natura cerca di reagire ripristinando le sue leggi, cercando di porre una toppa laddove l'uomo ha prevaricato. Ecco perché rovinare la natura è un peccato grave. Forse chi non ha dimestichezza con il Catechismo lo ignora. Il credente crede che il mondo sia creato da Dio e quindi pure le leggi che lui segue sono create, volute da Dio. Dio ha creato due tipi di sessi per la conservazione della specie. L'istinto rimane quello di moltiplicarsi, la natura vuole questo, quindi, ogni cosa che esula da questo è "fuori legge". Nessuno giudica gli omosessuali, ma non possono pretendere che la Chiesa vada contro se stessa, così come non potrebbero pretendere che piova al contrario, visto che la legge della gravità esige che l'acqua cada dall'alto verso il basso... Non abbiamo mai pensato di dire alla pioggia di fare il contrario, altrimenti moriremmo di sete, e parliamo delle stesse leggi della natura! 
Posta un commento