sabato 15 gennaio 2011

Quando i sentimenti...

Chi afferma di conoscere se stesso,afferma esattamente il contrario. Forse si conosce a grandi linee, oppure conosce più approfonditamente un certo aspetto della sua personalità. E' anche vero che nessuno conosce la persona se non lo spirito che lo abita. Sicuramente, se uno esamina le sue reazioni, può risalire a se stesso , all'essenza della sua persona, ma avere lucidità piena, mi sembra impossibile. Azioniamo infatti tanti meccanismi di difesa di ogni sorta,che conoscersi pienamente sembra quasi impossibile. Eppure conoscersi è una meta indiscutibile da raggiungere per possedersi il più possibile e incanalare le proprie emozioni nell'alveo giusto e piacevole delle virtù. Alla conoscenza di sé poi, si affianca la virtù dell'umiltà, fondamenta necessarie per la costruzione del nostro tempio interiore.
Posta un commento