mercoledì 24 marzo 2010

Ai piedi della Tua Croce

Decido d'incontrare il mio Dio nella preghiera...

Ecco Gesù sofferente, sanguinante, appeso alla Croce...non dice niente, guarda solamente Sua Madre che, attonita, sta ai piedi della Croce, muta nel suo dolore, adorante, piena di speranza. Gli occhi del Figlio s'incrociano con quelli della Madre. Guarda me, gli occhi inondati di sangue. Non proferisce parola. Vedo solo sfilare uno dopo l'altro i tremendi peccati dell'uomo. Il mio cuore è lacerato, chiedo perdono per i miei peccati. Tutte le mie infedeltà, le mie durezze vengono poste davanti agli occhi della mia anima. Mi attira però la Sua infinita misericordia e dal profondo del mio cuore, sgorga una preghiera che lo trafigge: "Oh Sangue ed Acqua che scaturisti dal Costato di Cristo lava le mie colpe..."

Il mio volto è rigato di lacrime, l'anima sembra staccarsi dal corpo, desidera staccarsi dal corpo, tanto quel "dardo" trafigge il mio cuore. Non sento nemmeno più il dolore del mio corpo...


Oh Dio, la mia anima attirata dall'amore, sembra voler prendere il volo. Mi fa male al cuore, ripiomba nella realtà...Passata più di mezz'ora, mi sembrava un minuto.


Ai tuoi occhi 1000 anni sono come un giorno che passa, come un turno di veglia nella notte...
Posta un commento