domenica 3 agosto 2014

Le tre letture


Le letture di oggi ci presentano molti punti di riflessione. Sono collegate fra loro e ci rimandano a ciò che è essenziale per noi, per la nostra vita. La prima lettura è tratta dal profeta Isaia. Dopo un invito del Signore a un banchetto gratuito costituito appunto da ciò che è essenziale, pane e latte, esorta il popolo a non dilapidare il denaro per ciò che non sazia e non serve e ad ascoltare la Sua Parola. La Parola sazierà il popolo di cibi succulenti. La seconda lettura è una riflessione bellissima di san Paolo. La sua domanda è questa: chi ci separerà dall'amore di Cristo? La tribolazione, il dolore, il pericolo, la spada, la povertà...? no! Afferma l'Apostolo, nessuno potrà mai separarci da Cristo... Infine il Vangelo è esplicito. La folla è affascinata da Gesù e non lo lascia nemmeno riposare. Gesù, però, accoglie tutti, guarisce, insegna. La folla ha fame di Dio e non si cura neppure del tempo che passa. La Parola di Dio esprime chiaramente e comunica efficacemente l'idea dell'eternità.
Posta un commento