domenica 11 aprile 2010

Misericordia..

Oggi domenica della Misericordia...Misericordia...Un cuore capace di volgersi alle miserie umane con amore senza giudicare...Quanto è difficile a volte, sentire misericordia, tenere il freno della mente quando, ancora una volta, si permette di varcare la soglia delle coscienze altrui. E' difficile raggiungere il "nulla" che predicava san Giovanni della Croce. Quando il Signore porge il calice...un calice amaro, il calice della sua volontà...diversa da quella che vorremmo noi...Ed ancora ripete quel "fidati"...Sì, Signore, mi fido barcollando! Forse dopo aver fatto i miei ragionamenti...

Signore...in questo periodo mi ricordo quando tu mi porgesti il Calice...Lo porgesti ad alcune persone ma tutte dissero di no...Giungesti a me ed io risposi il mio sì...Sinceramente non sapevo a che cosa...Ti avevo visto in piedi con il pastorale dove nella mia parrocchia si proclama la Parola di Dio, avevi innalzato l'Ostia e poi ti eri rivolto a me dicendomi se accettavo di bere il tuo Calice...Risposi sì...Chissà se alludevi anche a ciò che mi sta capitando adesso...E' dura, Signore...

Stanotte il grande desiderio di confessarmi...Santa Maria Maggiore....I confessionali erano tutti a disposizione e da essi si diffondeva una luce dorata...Ho sempre desiderio ed esigenza di confessarmi...
Ma poi, il prete stava distribuendo la Comunione, ed io preferii comunicarmi...I più grandi desideri della mia vita: riconciliarmi con Dio e Comunicarmi....
Bella però l'immagine della luce che usciva dai confessionali...Questo è in armonia con la festa della Misericordia di oggi.
Posta un commento