giovedì 8 marzo 2012

Infanticidio


Il mondo? Sembra andare a catafascio. Sono stati approvati divorzio e aborto e, dopo il caso di Eluana Englaro, si arriverà ad accettare pure l'eutanasia, ma quello che sta accadendo è incredibile! Due giovani ricercatori di cui non diciamo il nome, hanno affermato che bisognerebbe applicare anche ai neonati la legge sull'aborto e si giungerebbe, così, all'infanticidio! Non accetto che una vita si sopprima sebbene il nascituro non sia sano, in quanto la vita è dono di Dio e non possiamo porre dei limiti alla Provvidenza, figurarsi quando ormai il bambino è nato! È vero che i miracoli non accadono tutti i giorni, ma chi ha detto che le persone più sane siano le più serene? Capita sempre più spesso che le persone meno sane abbiano da insegnare a coloro che hanno tutto o stanno meglio di loro perché queste, talvolta, non comprendono che ciò che possiedono, è dono di Dio e perciò non riescono a gioire per le cose più semplici.
La vita umana è diventata alla stregua di quella degli animali. Così alcuni fanno con gli animali! Quando nascono troppi gattini che non si vogliono crescere, ecco la soluzione: metterli dentro un sacchetto e soffocarli. Non ci siamo accontentati degli animali, adesso pensiamo di farlo anche con i neonati: sono indesiderati, non possono essere cresciuti, non sono sani... Perciò, facciamoli fuori. Che cosa abominevole! Come si fa ad uccidere un neonato, solo perché sembra che non si abbiano i soldi necessari per crescerlo? Inaudito! Eppure vero! Sono giunti a dire, a volere anche questo. E mentre tanti si sollevano indignati per gli animali abbandonati, nessuno presta voce a questi piccoli che tentiamo di farli fuori come fece Erode al tempo di Gesù. Ancora sangue innocente rischia di essere versato, inutilmente.
Oggi, festa della donna, c'è chi urla in piazza i diritti della donna... Va bene, purché non tocchino altre vite... Perché non si ha diritto di decidere della vita di un altro.
Posta un commento