venerdì 2 gennaio 2015

Santissima Madre di Dio

Solennità della Madre di Dio. Non si può iniziare un anno nuovo senza impetrare la protezione di Maria. Come ho detto in un altro post, essere Madre di Dio non è stato così semplice per la Madonna e dietro questo grande avvenimento vi è tutta una storia di fede incrollabile che noi dovremmo avere il coraggio di imitare.
La festa odierna ci pone una riflessione importantissima e dibattutissima, soprattutto negli ultimi tempi. Papa Francesco è stato più volte frainteso a causa del suo comportamento aperto e tollerante. Come spesso ho ripetuto, tollerante non vuol dire essere accondiscendente, accettare e principalmente inglobare nella propria esistenza atteggiamenti sbagliati. Avere rispetto dell'opinione dell'altro, non significa cambiare modo di pensare e tanto meno assumere stili di vita incoerenti con il Credo che si professa. Ogni cristiano dovrebbe abbracciare dei principi fondamentali, perché quei principi fondamentali scaturiscono tutti dall'amore. È chiaro che se mi scaglio prendendolo per il collo o dicendo parolacce verso una persona atea che non la pensa come me, è anticristiano e... anche molto infantile, perché rivelo la mia infinita debolezza.
Faccio un esempio semplice semplice. Gesù afferma che chiunque insulta il proprio fratello dicendogli “pazzo” è da bruciare nel fuoco della Geena (Gesù non usa mezzi termini)ed io, per testimoniare Gesù, mi scaglio sui miei fratelli che si dicono atei. È un controsenso. Non è tollerabile un comportamento del genere... Ma è sbagliato pure il contrario! Un ateo che predica la tolleranza ed è insofferente ad ogni imposizione di regole che poi nel cristianesimo scaturiscono dall'amore, non è accettabile quando inveisce con parolacce, con atteggiamenti violenti e infantili contro un cattolico. Incoerente: parli di tolleranza e poi sei più violento di chi fa dell'intolleranza la ragione di vita! Terribile, ma assistiamo spesso a questi modi di fare. A loro sembra di essere molto intelligenti, ma poi... Per cui il cristiano non può essere una banderuola che muta direzione a seconda della direzione del vento. Deve assolutamente esser saldo nei suoi principi, non per ipocrisia o tradizionalismo come lo erano i farisei, ma perché tutto ciò che la Chiesa insegna trova ragione nel Vangelo. Tanti comandamenti o concezioni nascono dalle direttive che Gesù ha dato durante la sua vita terrena.
Posta un commento